Mission

L’Orchestra Giovanile dello Stretto – Vincenzo Leotta è un grande laboratorio di formazione per i giovani musicisti, basato sul valore sociale della musica come strumento della formazione dell’individuo e fondamento della cultura. Nonostante una tradizione musicale radicata, l’Italia non riconosce espressamente la musica come elemento essenziale dell’educazione. Nelle riforme scolastiche che si sono susseguite, la musica è sempre più marginale tra le materie di insegnamento, fino a non accompagnare più il processo di crescita dei giovani, mentre l’accesso alla formazione musicale professionale è riservato ad un numero ristretto di ragazzi attraverso i Conservatori. Contemporaneamente, il disagio giovanile è un fenomeno in preoccupante crescita ed è stato ormai ampiamente verificato come un coinvolgimento in una fondamentale esperienza creativa e culturale possa costituire un momento di rivalsa e di crescita sociale per i ragazzi.

Per tutte queste considerazioni, proprio dallo stimolo proveniente dall’esperienza del metodo Abreu, a cui l’Orchestra Giovanile dello Stretto “Vincenzo Leotta” si ispira, è nata l’idea di dare vita ad un progetto di Orchestra giovanile al fine di avviare un’azione di sistema volta a offrire anche nella nostra regione opportunità di accesso gratuito alla musica a un numero sempre maggiore di ragazzi. Suonare in un’orchestra, spiega infatti il maestro venezuelano Abreu, è molto di più di studiare la musica. Significa “entrare in una comunità, in un gruppo che si riconosce come interdipendente”, perseguire insieme uno scopo.

La nostra Associazione fornisce tutto il materiale didattico gratuitamente. I corsi sono no profit e gratuiti. Composta da bambini e ragazzi che vanno dai 6 ai 18 anni, l’Orchestra Giovanile dello Stretto “Vincenzo Leotta” si arricchisce ogni giorno di nuovi alunni. Da settembre 2012 bambini e ragazzi hanno accesso, in maniera assolutamente gratuita, a corsi di sassofono, clarinetto, flauto, percussioni, tromba e altri strumenti grazie alle lezioni tenute da maestri diplomati del Conservatorio di Reggio Calabria “F. Cilea” che si sono dedicati all’insegnamento a titolo volontaristico.

Commenti chiusi